HOMEPAGE| La FLORA| Ambiente| Paesi| Villacidrese| Guspinese| oOOo--(-)--oOOo| METEO| Economia| Cultura| Ambiente|

Acacia mearnsii De Wild 

Famiglia Leguminose (mimosaceae) 

 

Nome comune

Acacia nera, Acacia mollissima

 

Nome Sardo

Mimosa  (Villacidro)

 

Notizie generali

Specie esotica.
Il genere Acacia comprende circa 1.200 specie.
L’Acacia mollissima è’ una pianta sempreverde  originaria dell’Australia e dell’Africa del Sud,  importata in Italia nel 1864 ed è molto affine all’Acacia dealbata, da questa si differenzia soprattutto per il colore del fiore che è color crema, mentre quello dell’Acacia dealbata è giallo vivo.  
Si è ben acclimatata in Sardegna e la troviamo su tutto il territorio regionale, prevalentemente nelle zone fresche e lungo i corsi d’acqua.
E’ una pianta che si riproduce rapidamente da seme, quasi a livello infestante.
Prevalentemente, è utilizzata per scopi ornamentali nei parchi, nei giardini e nelle scarpate stradali.

 

 

 

Acacia mollissima - portamento

Portamento

E’ un albero che può raggiungere i 20 metri d’altezza. La chioma, densa e irregolare, spesso globosa,  può raggiungere i  5-10 m.

 

 

Acacia mollissima - corteccia

Corteccia

Da giovane è liscia, di colore  crema; mentre da adulta si colora di marrone e si presenta squamosa.

 

 

Acacia mollissima - foglie

Foglie

Sono composte da tante foglioline poste perpendicolarmente alla nervatura principale e sono  persistenti, composte, bipennate e pubescenti.  Sono di colore verde oliva scuro e lunghe circa 10-15 cm.

 

 

Acacia mollissima - fiori

 

Acacia mollissima - fiori

Fiori

I fiori, piccoli, di colore crema e raccolti in grappoli,  sono composti da un insieme di capolini globosi da cui si dipartono numerosi stami.
Fioritura: maggio-giugno

 

 

Acacia mollissima - frutti

Frutti

E’ una leguminosa quindi forma un baccello marrone o grigio scuro, pelosi o occasionalmente glabri, all’interno del quale si sviluppano dei piccoli semi duri e lucidi.

© G. P. Madau 2005