HOMEPAGE| La FLORA| Ambiente| Paesi| Villacidrese| Guspinese| oOOo--(-)--oOOo| METEO| Economia| Cultura| Ambiente|

Acer negundo L. 

Famiglia Aceraceae 

 

Nome comune

Acero negundo

 

Notizie generali

Specie esotica.
L’acero negundo  è originario della parte orientale del nord America , fu importato in Europa agli inizi del 1700.  
Cresce rapidamente e si adatta bene al clima della Sardegna, dove lo troviamo un po’  dappertutto. Predilige le zone temperate, ma resiste alla siccità e alle gelate.
E’ una pianta utilizzata prevalentemente per scopi ornamentali nei parchi , nei giardini e  per alberature stradali.

 

 

Acero negundo - portamento

Portamento

L’acero negundo può raggiunge un’altezza di 8-20 metri. La chioma è globosa ed espansa. I rami, da giovani, sono di colore verde; mentre, da adulti si colorano di grigio-bruno.

 

 

Acero negundo - corteccia

Corteccia

E’ di colore grigio-verdastra, liscia da giovane, mentre da adulta si colora di grigio-bruna e fessurata verticalmente.

 

 

Acero negundo - foglie

Foglie

Le foglie sono caduche, composte e imparipennate, con 1-3 foglie di colore verde chiaro, inserite in modo sessile sul picciolo comune, lungo circa 4-5 cm. Sono di forma variegata, si presentano ovoidali a margine dentato-irregolare, oppure  con due o tre lobi, come tutti gli altri aceri. Nella sua forma normale ha foglie verdi che diventano gialle in autunno.

 

 

Acero negundo - fiori

Fiori

È una pianta dioica con fiori unisessuali riuniti in infiorescenze. Quelle maschili sono formate da corimbi, mentre le femminili sono composte da amenti lunghi e penduli, entrambe di colore giallo-verdastro. La fioritura avviene tra marzo-aprile.
Fioritura: marzo-aprile

 

 

Acero negundo - frutti

 

Acero negundo - frutti

Frutti

I frutti sono disamare glabre, grigiastre ad ali allungate di 3-4 cm, incurvate ad angolo acuto, quasi a formare una V rovesciata. Talvolta persistono fino alla fogliazione successiva.

© G. P. Madau 2005