HOMEPAGE| La FLORA| Ambiente| Paesi| Villacidrese| Guspinese| oOOo--(-)--oOOo| METEO| Economia| Cultura| Ambiente|

Cupressus sempervirens L. 

Famiglia Cupressaceae 

Nome comune

Cipresso

 

Nome Sardo

Cipressu (Villacidro – Località diverse), Cipressiu (Sard. merid.), Arciprèssu (Campidano), Alburi di campussantu (Tempio).

 

Notizie generali

Specie esotica.
E’ un albero sempreverde originario della regione mediterranea orientale ed è importato probabilmente dall’Isola di Cipro (Cyprus) in epoca remota, sembra dagli Etruschi.
In Sardegna è ampiamente utilizzato per scopi ornamentali nei parchi, nei giardini, nei viali, e sporadicamente nei rimboschimenti, per viali frangivento, in consociazione con altre conifere.
E’ utilizzato anche per alberature stradali e in agricoltura per viali frangivento.
Il Cipresso comune ha  un legno molto duro, resinoso, con l’odore aromatico e pregiato per la fabbricazione di mobili.
In varie parti della Sardegna, vi sono esemplari maestosi considerati dei veri e propri monumenti vegetali, naturali e paesaggistici.

 

 

Cipresso comune - portamento

 

Cipresso comune - portamento

Portamento

E’ un albero monoico alto fino a 30 metri presente in due varietà:

    -     horizontalis
    -     pyramidalis

Il  ‘Pyramidalis’, ha rami eretti, appressati al tronco e la chioma è strettamente affusolata.
L’ Horizontalis’,  più conosciuto, ha  portamento elegante, slanciato, colonnare e chioma a forma conica piramidale, densamente ramoso, ramificato fin dalla base.

 

 

Cipresso comune - corteccia

Corteccia

Sottile grigio-bruno con fini screpolature  longitudinali che, da adulta,  si sfaldano in fibre.

 

 

Cipresso comune - foglie

Foglie

Foglie persistenti squamiformi di colore verde scuro, opposte, appressate, lunghe meno di un mm, disposte a croce su quattro file.

 

 

Cipresso comune - fiori

Fiori

I fiori sembrano capocchie di fiammiferi e sono  posti all’apice dei ramuli.  
Fioritura: marzo-aprile

 

 

Cipresso comune - frutti

Frutti

I galbuli, sferici,  2-4 cm, sono disposti in piccoli gruppi; immaturi sono di colore verde chiaro, formati da 5-8 paia di squame appressate. A maturità lignificano e appaiono di colore grigio-giallastro; le squame a forma di scudo in estate si aprono e favoriscono la caduta dei semi. 

© G. P. Madau 2005