HOMEPAGE| La FLORA| Ambiente| Paesi| Villacidrese| Guspinese| oOOo--(-)--oOOo| METEO| Economia| Cultura| Ambiente|

Opunzia ficus-indica L.

Famiglia Cactaceae 

Nome comune

Ficodindia

 

Nome Sardo

Figumorìsca (Villacidrese), Figu morìsca (Sard.  merid. - Goceano),  Figu morìa (Sard. merid.), Figu de kràbas (Campidano),  Figu muriska (Logudoro), Figu moru (Ogliastra - Sard. merid.),  Ficudindia (Gallura), Ficu muriscu (Gallura), Figga d’India (Sassarese), Kimorisca (Barbagie).

 

Notizie generali

Specie esotica.
E’ una pianta sempreverde, legnosa, di origine messicana ed è stata introdotta in Europa nel 1500.
 In Sardegna si è ben acclimatata e diffusa in tutto il territorio regionale ed è utilizzata prevalentemente per  la realizzazione  di siepi, ma si è ampiamente sfruttata anche per scopi alimentari.
Il frutto è commestibile, dolce, ricco di polpa e di semi.
La pianta è costituita da grandi cladodi succulenti e spinosi (comunemente dette pale), lunghe 30-60 cm e larghe 15-30 cm,  di forma obovata-ellitica,  in grado di svolgere la fotosintesi clorofilliana.
E’ una pianta che ben sopporta le elevate temperature e l’aridità del terreno, infatti le cactaceae sono costituite da un tessuto parenchimatico opaco che favorisce l’immagazzinamento dell’acqua, caratteristica che determina l’adattabilità del ficodindia a condizioni di siccità estrema.

 

 

Portamento

Il ficodindia è costituito da un insieme di cladodi verdi spinosi e fortemente pungenti (1-4 cm), alto fino a 4-5 metri.

 

 

Ficodinida - portamento

Corteccia

Tenera e verde da giovane; legnosa, fibrosa,  verde-grigio da adulta.

 

 

Ficodindia - foglie

Foglie

Le foglie, piccole e caduche, si sviluppano sui cladodi, insieme a numerose spine, molto piccole, disposte intorno alle gemme.

 

 

Ficodindia - fiori

 

Ficodindia - fiori

Fiori

I fiori, ermafroditi, di colore giallo-arancio, si sviluppano all’apice dei cladodi.
Fioritura: maggio-giugno

 

 

Ficodindia - frutti

Frutti

E’ una bacca uniculare, carnosa e polispermica,  di colore verde da giovane e  rosso-arancio da matura, delle dimensioni 10-15 cm, all’interno della quale è contenuta la polpa commestibile e numerosi piccoli semi.

© G. P. Madau 2005