HOMEPAGE| La FLORA| Ambiente| Paesi| Villacidrese| Guspinese| oOOo--(-)--oOOo| METEO| Economia| Cultura| Ambiente|

Olea europaea  L. var. sylvestris Brot. 

Famiglia Oleaceae 

Nome comune

Oleastro

 

Nome Sardo

Olląstu (Villacidro – Iglesiente - Sard. mer. e centr.), Ogiastru (Ogliastra), Ogliąsthru (Logudoro), Oząstru (Bolotona), Ozząstu (Goceano-Logudoro), Uddastru (Nurra - Gallura),  Uddustru (Nurra - Gallura), Ugliastra (Algherese), Aribąsthru (Sassarese), Aribąstru  (Logudoro), Agliąstru (Logudoro), Agliąsthru (Sassari).

 

Notizie Generali

Specie indigena.
Viene impropriamente chiamato “Olivastro” ma in definitiva si tratta di “Oleastro”.
Quest’ultimo č spontaneo in Sardegna e nasce dal seme della pianta spontanea, mentre l’Olivastro nasce dal seme dell’olivo coltivato.
E’ la specie che, attraverso innesto, ha generato l’olivo che coltiviamo in Sardegna e che caratterizza il paesaggio e l’ambiente mediterraneo e costituisce una delle  pił antiche specie vegetali.
L’ Oleastro č un  albero sempreverde a  lento accrescimento e molto longevo; puņ superare anche i 2000 anni, come gli esemplari presenti a San Sisinnio, presso Villacidro, e a Santa Maria Navarrese.
Non raggiunge altezze consistenti, fino a 10 metri, e spesso  si sviluppa a portamento arbustivo, ma si ingrossa  nel tronco, raggiungendo dimensioni notevoli e forme sinuose  che lo rendono molto caratteristico e simile ad un bonsai gigante.

 

 

Pino domestico - portamento

 

Portamento

Portamento arbustivo, talvolta arboreo, con tronco grosso e corto, tozzo, sinuoso, nodoso e ramificato. Chioma  ampia e irregolare con molti rami.

 

 

 

Corteccia

Colore grigio scuro e liscia da giovane, poi si screpola a scaglie quadrangolari longitudinali.

 

 

 

Foglie

Persistenti, coriacee, ellittico-lanceolate e brevemente picciolate; lamina liscia e margine intero,  di colore verde scuro nella pagina superiore, ruvida e bianco argentato in quella inferiore.

 

 

Fiori

Ermarfroditi, piccoli, bianco-giallini in pannocchie portate nell’ascella delle foglie.
Fioritura:  maggio-giugno

 

 

Frutti

Piccole drupe ovoidali, 5-10 mm, verdi da giovani e nere a maturitą; polpa oleosa e grosso seme. 

© G. P. Madau 2005