HOMEPAGE| La FLORA| Ambiente| Paesi| Villacidrese| Guspinese| oOOo--(-)--oOOo| METEO| Economia| Cultura| Ambiente|

Pinus halepensis Miller 

Famiglia Pinaceae 

Nome comune

Pino d’Aleppo

 

Nome Sardo

Oppino (Villacidro – Sard. mer.), Oppino burdu (Sard. mer.), Opinu (Bolotona – loc. diverse), Pinu (loc. diverse).

 

Notizie generali

Specie tipicamente mediterranea  con presenza di gruppi spontanei in Sardegna.
E’ un albero sempreverde tipicamente mediterraneo, che si distingue dagli altri presenti in Sardegna (Pino domestico e Pino marittimo) per la sua frugalità; infatti è un albero  rustico, termo-xerofilo,  molto resistente alla siccità,  all’irraggiamento solare, ai venti e alla salsedine e  ben sopporta i climi marini; il suo areale va da 0 ai 600 metri s.l.m.
In Sardegna abbiamo esempi di pinete spontanee come quelle di Porto Pino, Platamona, Portoscuso.
Il Pino d’Aleppo, è molto utilizzato nei rimboschimenti monospecifici o in consociazione con il leccio e la sughera.
Nelle zone costiere, anche a ridosso degli arenili, viene spesso utilizzato per la realizzazione di pinete, sia per scopi turistico-ricreativo-culturale, che per frenare l’erosione delle dune, dove le matricine riescono a disseminare favorendo la riproduzione spontanea di questa conifera.
In varie parti della Sardegna, vegetano esemplari maestosi considerati dei veri e propri monumenti vegetali, naturali e paesaggistici.
Il legno, molto resinoso, è di buona qualità, ma l’irregolarità dei tronchi ne impediscono la lavorazione.

 

 

Pino d'Aleppo - portamnento

 

Pino d'Aleppo - portamento

Portamento

Conifera elegante che può raggiungere  i 25 metri d’altezza, se isolato, ma in genere arriva intorno ai 15 metri; chioma globosa, spesso allargata ad ombrello, di colore verde chiaro; tronco irregolare,  contorto e molto ramificato.

 

 

Pino d'Aleppo - corteccia

Corteccia

Di colore grigio cenere e liscia da giovane, poi grigio-bruno, rugosa e screpolata a placche.

 

 

Pino d'Aleppo - fgolie

Foglie

Aghi in fascetti di due, sottili e flessibili,  di colore verde-chiaro, lunghi 6 – 12 cm.

 

 

Pino d'Aleppo - fiori

Fiori

I maschili in grappoli situati all’apice dei rami di colore giallo-dorato.
Fioritura: marzo-maggio

 

 

Pino d'Aleppo - frutti

Frutti

Pigne solitarie o a gruppi di 1-3, di forma ovale-conica, breve peduncolo, 1 cm; lunghe quanto gli aghi,  6-10 cm, colore bruno rossastro, semi alati e molto piccoli che maturano in due anni. Spesso le pigne restano sull’albero per tre anni

© G. P. Madau 2005