HOMEPAGE| La FLORA| Ambiente| Paesi| Villacidrese| Guspinese| oOOo--(-)--oOOo| METEO| Economia| Cultura| Ambiente|

Sorbus domestica L. 

Famiglia rosaceae 

Nome comune

Sorbo domestico

 

Nome Sardo

Sroba (Villacidro), Suprevia (Logudoro).

 

Notizie generali

Specie esotica
Specie caducifoglia originaria dell’Asia Minore, presente in Sardegna per scopi ornamentali nei parchi, giardini e per la commestibilità dei suoi frutti, piccoli pomi sferici di 2-3 cm, molto ricercati dagli uccelli che ne  favoriscono anche la disseminazione.
E’ una pianta a lento accrescimento ed eliofila, ma si adatta anche alle zone ombrose, così come si adatta a qualsiasi tipo di terreno, anche se preferisce quelli calcarei.
Il legno di colore rosso-bruno è duro ed elastico.

 

 

Sorbo - portamento

 

Sorbo - portamento

Portamento

Alberello alto 6-10 metri, chioma  espansa e di colore verde-chiaro. Fusto eretto e ramificato.

 

 

sorbo - corteccia

Corteccia

Di colore grigio-scuro, rugosa e fortemente screpolata.

 

 

Sorbo - foglie

Foglie

Caduche, alterne,  imparipennate, lunghe 15-20 cm; 11-19 foglioline, lunghe 3-5 cm, quella centrale più piccola,  pubescenti, brevemente picciolate, margine seghettato, di colore verde vivo nella pagina superiore e più chiaro in quella inferiore.

 

 

Sorbo - fiori

Fiori

Ermafroditi in corimbi ombrelliformi; i fiori, di colore bianco, è composto da 5 sepali, 5 petali, 5 carpelli e numerosi stami.
Fioritura: marzo-aprile

 

 

Sorbo - frutti

Frutti

I frutti sono commestibili e si chiamano sorbe,  piccoli pomi sferici o a forma di  pera, lunghi 2-3 cm, di colore giallo-rossastro che a maturità si colorano di brunastro, con polpa commestibile e dolce.

© G. P. Madau 2005