HOMEPAGE| La FLORA| Ambiente| Paesi| Villacidrese| Guspinese| oOOo--(-)--oOOo| METEO| Economia| Cultura| Ambiente|

Tilia cordata Mill 

Famiglia Tiliaceae 

Nome comune

Tiglio selvatico

 

Notizie generali

Specie esotica.
E’ un albero originario dell’Europa e del Caucaso e in Sardegna non ha interesse selvicolturale, ma è coltivato prevalentemente per scopi ornamentali, nei parchi, giardini,  per alberature stradali e viali.
Specie molto simile è il Tiglio nostrano che ha foglie molto più grandi, 10-17 cm.
Dal Tiglio selvatico sono stati generati diversi  ibridi per scopi ornamentali.
In estate, cocciniglie e afidi, attaccano la pagina superiore del tiglio e la ricoprono di una sostanza appiccicosa che viene liberata nell’area sottostante della pianta creando diversi inconvenienti.

 

 

Tiglio - portamento

 

Tiglio - portamento

Portamento

E’ un albero maestoso che raggiunge  anche i 35 metri d’altezza; chioma rotondeggiante e di colore verde vivo; fusto dritto, corto e ramificato.

 

 

Tiglio - corteccia

Corteccia

Liscia, di colore grigio chiaro da giovane, poi grigio scuro e screpolata longitudinalmente.

 

 

Tiglio - foglie

Foglie

Caduche, alterne,  lamina ovato-cordata, a forma di cuore, lunghe 5-12 cm, assimetriche e apice acuminato,  margini finemente dentati, lungo picciolo, 3-6 cm; pagina superiore  di colore verde scuro e semilucida, pagina inferiore più chiaro, nervature molto evidenti, glauca e glabra.
Fioritura: maggio-giugno

 

 

Tiglio - fiori

Fiori

Ermafroditi, di colore giallognoli, molto profumati, a gruppi di 3-6 fiori, portati da un lungo peduncolo, 6-10 cm, con una brattea alata fogliacea, di colore verde-giallognola, che consentirà poi al seme di essere trasporato dal vento.

 

 

Tiglio - frutti

Frutti

Piccoli acheni ovoidali dotati di lungo peduncolo, 6-10 cm, con una brattea alata fogliacea, che consente al seme, una volta maturo e staccatosi dal ramo, di essere trasportato dal vento.

© G. P. Madau 2005