HOMEPAGE| La FLORA| Ambiente| Paesi| Villacidrese| Guspinese| oOOo--(-)--oOOo| METEO| Economia| Cultura| Ambiente|

Cistus salvifolius L. 

Famiglia Cistaceae 

Nome comune

Cisto femmina, Scornabecco

 

Nome Sardo

Mudegu proceddinu (Villacidro - Iglesiente), Mudegu proceddino (Fluminese), Murdegu burdu (Campidano), Murdegu de porcus (Sard. merid.), Mudrègu biancu (Sard. merid.), Mudregu vresu (Sard. merid.), Murdegu (Sard. centr. e merid.), Murdegu furisteri (Uta), Murdegu porceddinu (Guasila), Mucchiu (Gallura), Mucchiastreddu (Gallura), Mucciu (Sassarese), Mudrèju nieddu (Logudoro), Murèju nieddu (Logudoro), Muju areste (Padra), Mudrecu (Nuorese), Mudrecu nigheddu (Nuorese), Mudrègiu nieddu (Alà dei Sardi),  Muntreku (Baronie), Murdegu masciu (Aritzo), Mèrgiu (Carloforte – Logudoro), Turdju burdu (loc. div.), Murdju nieddu (loc. div.), Mucchju (loc. div.), Murdegu de porcus (loc. div.), Muldeu teranzu (loc. div.).

 

Notizie generali

Specie indigena tipica della macchia mediterranea.
Arbusto sempreverde e legnoso diffuso su tutta la Sardegna, dalle zone costiere a quelle montuose interne.
Insieme agli altri cisti: Cisto marino e Cisto rosso, cosituisce essenza tipica della macchia mediterranea, molto rustica, si adatta a qualsiasi substrato e la troviamo negli sterili, nei terreni  percorsi da incendi, nelle zone degradate,  nei boschi radi,  nelle macchie o ai bordi, nelle garighe, nelle scarpate e ai bordi delle strade.
E’ una pianta molto resistente all’aridità, alla siccità e al calore; durante la siccità estiva le foglie si colorano di marrone e sembrano secche, ma alle prime piogge riacquistano vigore e si colorano di verde.
Come gli altri cisti non emette polloni dalla ceppaia  dopo il taglio,  e al passaggio del fuoco la pianta muore; mentre, si riproduce diffusamente per seme, a livello infestante.
Dopo un incendio è la  prima essenza a svilupparsi (da seme).
Come gli altri cisti, è un’essenza non gradita alla fauna selvatica e al  bestiame di allevamento.
E’ chiamato  “salvifolius” perché  le foglie sono simili a quelle della salvia.

 

 

Cisto femmina - portamento

Portamento

Arbustivo, spesso cespuglioso, alto 40-100 cm, di colore verde chiaro.

 

 

Cisto femmina - corteccia

Corteccia

Liscia e di colore brunastro.

 

 

Cisto femmina - foglie

Foglie

Ovato-elliticche, picciolate, di colore verde-grigiastro, rugose e molto pelose; dimensioni 1-3 cm

 

 

Cisto femmina - fiori

Fiori

Solitari, formati da 5 petali bianchi e chiazzati di giallognolo alla base, portati da un  lungo peduncolo.
Fioritura: aprile-maggio

 

 

Cisto femmina - frutti

 

Cisto femmina - frutti

Frutti

Capsule terminali con piccoli semi.

© G. P. Madau 2005