HOMEPAGE| La FLORA| Ambiente| Paesi| Villacidrese| Guspinese| oOOo--(-)--oOOo| METEO| Economia| Cultura| Ambiente|

Cistus incanus L. 

Famiglia Cistaceae 

Nome comune

Cisto rosso

 

Nome Sardo

Mudegu biancu (Villacidro), Murègu (Fluminese), Muregu proceddinu (Fluminese), Murdegu crabiu (Guspini), Arrosa de murdegu (Iglesiente), Murdegu arrubiu (Sard. merid.), Murdegu femina (Barbagie – Campidano), Mucchiu (Gallura), Mucchiu biancu (Gallura), Murdegu (Sard. centr. e sett.), Montreku biancu (Bitti), Mucciu (Sassarese), Mucciu biancu (Sassarese), Mudecru (Nuorese), Mudrecu (Nuorese), Mudrecu burdu (Nuorese), Mudeju biancu (Logudoro), Mudrèju bianku (logudoro), Mudeju ruju (Logudoro), Murdèju biancku (Logudoro), Mudel’u biancu (Orgosolo),  Mudrègiu ruju (Alà dei Sardi), Muntreku (Baronie), Murdegu òinu (Ogliastra), Mèrgiu (Carloforte – Logudoro), Turdju burdu (loc. div.), Mudrju biancu (loc. div.).

 

Notizie generali

Specie indigena tipica della macchia mediterranea.
Arbusto sempreverde e legnoso  diffuso su tutta la Sardegna, dalle zone costiere a quelle montane interne. Insieme agli altri cisti: Cisto marino e Cisto femmina, cosituisce essenza tipica della macchia mediterranea, molto rustica, si adatta a qualsiasi substrato e la troviamo nei boschi radi e nelle macchie, negli sterili, nei terreni percorsi da incendi, nelle zone degradate,  nelle radure, nelle garighe, nelle scarpate e ai bordi delle strade.
Come gli altri cisti non emette polloni dalla ceppaia  dopo il taglio, e al passaggio del fuoco la pianta muore; mentre, si riproduce diffusamente per seme a livello infestante.
Il cisto in genere, è indice di degradazione della macchia mediterranea, ma rappresenta anche l’essenza pioniera capace di generare macchie e formazioni boschive evolute.
Dopo un incendio è la  prima essenza a svilupparsi (da seme).
Come gli altri cisti, è un’essenza non gradita alla fauna selvatica e al  bestiame di allevamento.
E’ chiamato  “rosso” perché  ha i fiori di color rosso-fuxia.

 

 

Cisto incanus - portamento

Portamento

Arbusto molto ramificato alto fino a 1 mt, di colore verde chiaro.

 

 

Cisto incanus - corteccia

Corteccia

Di color nocciola, rugosa e screpolata longitudinalmente.

 

 

Cisto incanus - foglie

Foglie

Opposte con lamina ovato-ellitica,  margine intero, talvolta ondulato, picciolate; di colore verde-grigiastro, rugose e molto pelose; dimensioni 2-5 cm

 

 

Cisto incanus - fiori

Fiori

Fiori grandi, 3-5 cm,  di colore rosso-fuxia,  con  5 petali ondulati e grinzosi.
Fioritura: marzo-maggio

 

 

Cisto incanus -frutti

 

Cisto incanus - frutti

Frutti

Capsule terminali pelose con piccoli semi.

© G. P. Madau 2005