HOMEPAGE| La FLORA| Ambiente| Paesi| Villacidrese| Guspinese| oOOo--(-)--oOOo| METEO| Economia| Cultura| Ambiente|

Rosmarinus officinalis L. 

Famiglia Labiatae

Nome comune

Rosmarino

 

Nome Sardo

Zippiri (Villacidro – Sard. merid.), Rosmarinu (Sard. merid.),  Zipari (Iglesiente), Romasinu (Logudoro - Goceano), Romaninu (Sard. sett. – Bolotona), Romaniu (Sard. centr.), Romazzinu (Gallura), Rumasinu (Sassarese – Logudoro), Rumazzinu (Sassarese – Logudoro), Rumosinu (Sard. Sett.), Arromaniu (Sarcidano), Ispicu (Ierzu).

 

Notizie generali

Specie indigena tipica della macchia mediterranea.
Varietà bianco a seguito mutazione genetica.
Arbusto o cespuglio sempreverde e legnoso diffuso in tutta la Sardegna, dalle zone costiere a quelle interne.
E’ una specie a rapido accrescimento che si adatta a qualsiasi substrato.
E’ una pianta fortemente aromatica e per questa ragione è diffusamente utilizzata come spezie.
In Sardegna sono diffuse le macchie basse a rosmarino, miste a  corbezzolo, fillirea, cisto  e alle eriche, soprattutto nelle zone costiere.

 

 

Rosmarino bianco - portamento

Portamento

Arbusto o cespuglio, rami eretti e numerosi,  alto fino a 2 metri,  di colore verde scuro.

 

 

Rosmarino bianco - corteccia

Corteccia

Ruvida, con squame longitudinali che si staccano, di colore nocciola chiaro.

 

 

Rosmarino bianco - foglie

Foglie

Coriacee, sessili, pagina superiore di colore verde, biancastra inferiormente, lunghe 1-2 cm,  molto aromatiche.

 

 

Rosmarino bianco - fiori

Fiori

Ermafroditi in racemi terminali, piccoli, di colore viola.
Fioritura: tutto l’anno.
Marzo-luglio nelle zone costiere
Ottobre-febbraio nelle zone interne.

 

 

Rosmarino bianco - frutti

Frutti

Piccoli acheni.

© G. P. Madau 2005