HOMEPAGE| La FLORA| Ambiente| Paesi| Villacidrese| Guspinese| oOOo--(-)--oOOo| METEO| Economia| Cultura| Ambiente|

Vitis silvestris DC. 

Famiglia Vitaceae 

Nome comune

Vite selvaltica

 

Nome Sardo

Sramentu burdu (Villacidro),  Sarmentu (Sard. merid.), Axina (Sard. merid. – loc. div.), Sarmenta (Ogliastra), Spurra (loc. div.).

 

Notizie generali

Specie indigena.
Specie caducifoglia e dioica, di aspetto lianiforme  rampicante che troviamo nelle zone fresche della Sardegna, dalle zone costiere a quelle montane interne.
E’ una specie molto rustica anche se predilige zone fresche e soleggiate, terreni neutri o calcarei, e in questi ambienti si abbina alla macchia mediterranea alta, e ai boschi di Leccio,  Roverella,  Nocciolo,  Carpino e Orniello.
E’ una pianta legnosa e si arrampica su alberi, muri, ruderi, ponti, ecc, e si sviluppa anche fino a 20 mt di altezza, ma è strisciante quando non trova un sostegno al quale arrampicarsi. Il fusto si presenta contorto, grosso anche 20 cm, e spesso avvolge la pianta alla quale si ancora, ma di questa  si serve solo per arrampicarsi.
E’ una specie di origini antiche,  comparsa all’inizio dell’era terziaria, ed è una parente prossima della vite che coltiviamo per la produzione del vino.
La Vite selvatica è una specie longeva che può superare anche i 300 anni.

 

 

Vite selvatica - portamento

 

Vite selvatica - portamento

Portamento

Lianoso e  rampicante di colore verde chiaro.

 

 

Vite selvatica - corteccia

Corteccia

Color grigio scuro, rugosa con scaglie longitudinali che tendono a staccarsi. Rami lunghi, color bruno o rossastri.

 

 

vite selvatica - foglie

Foglie

Caduche. Quelle degli alberi maschili sono profondamente incise con lobi sinuosi; quelle femminili sono intere o poco lobate.

 

 

Vite selvatica - fiori

Fiori

Specie dioica (pianta con fiori solo maschili o femminili) a fiori unisessuali a grappoli.
Fioritura: maggio-giugno

 

 

Vite selvatica - frutti

Frutti

Bacche nere sferiche o allungate, acini,  di 5-7 mm, a grappolo.

© G. P. Madau 2005