HOMEPAGE| La FLORA| Ambiente| Paesi| Villacidrese| Guspinese| oOOo--(-)--oOOo| METEO| Economia| Cultura| Ambiente|

Vitex agnus-castus L. 

Famiglia Verbenaceae 

Nome comune

Agnocasto, Lagano

 

Nome Sardo

Pèbaru sardhu (Logudoro), Pèbaru sàsdhu (Sassarese), Samù’ù de rumene (loc. div.), Pipere sardhu (loc. div.).

 

Notizie generali

Pianta indigena.
Arbusto caducifoglio presente in Sardegna nelle zone fresche,  lungo i corsi d’acqua, spesso in consociazione con i Tamerici, i Salici, l’Ontano e i Giunchi.
L’agnocasto è una pianta officinale diffusamente utilizzata in medicina popolare, in erboristeria e in farmacopea, infatti dalla pianta si estraggono sostanze che agiscono sull’ipofisi ed esercitano un’azione antiestrogenica e antispasmodica.

 

 

Agnocasto - portamento

Portamento

Arbusto alto fino a 3 metri con rami giovani tormentosi.

 

 

Agnocasto - corteccia

Corteccia

Brunastro, liscia con delle striature chiare longitudinali.

 

 

Agnocasto - foglie

Foglie

Caduche, opposte, lungo picciolo, digitiformi con 5-7 foglioline lanceolate; margine intero, pagina superiore liscia e verde, inferiore grigiastra e tormentosa.

 

 

Agnocasto - fiori

 

Agnocasto - fiori

Fiori

Piccoli, di colore azzurrognolo, molto simile a quello del Rosmarino, in infiorescenze terminali a spiga.
Fioritura: giugno-luglio

 

 

Agnocasto - frutti

Frutti

Piccola drupa, 5 mm,  sferica o ovoidale, di colore bruno

© G. P. Madau 2005