HOMEPAGE| La FLORA| Ambiente| Paesi| Villacidrese| Guspinese| oOOo--(-)--oOOo| METEO| Economia| Cultura| Ambiente|

Astragalus massiliensis Lam.

Famiglia Leguminosae 

Nome comune

Astragalo dragante

 

Nome sardo

Matzunga (Logudoro), Matzungara (Sassarese).
 

Astragalo dragante è una specie tipica delle zone costiere della parte nord occidentale della Sardegna
Preferisce suoli asciutti, acidi, neutri e ama molto la luce. Nelle zone ombrose non vivrebbe.
La pianta è ricca di selenio e può essere tossica per l’uomo.
E’ presente in modo apprezzabile nelle coste di Alghero, Stintino, Asinara, ma anche nell’isola di Tavolata.
Le foto sottostanti sono state riprese a Stintino.
Ha un portamento a pulvino (cuscinetto) e non esita a svilupparsi anche tra le rocce.
E’ alta fino a 50 cm e lunga 70-100 cm,  molto spinosa, ramificata e di colore verde chiaro.
Foglie imparipennate con foglioline oblunghe.
Fiori ermafroditi di colore bianco (di sesso maschile e femminile contemporaneamente).
Frutto: piccoli legumi tormentosi.

Specie endemica della Sardegna e della Corsica, t

 

Fioritura: aprile-maggio

 

Astragalo dragante

 

 

 

Astragalo dragante

 

 

 

Astragalo dragante

 

 

 

Astragalo dragante

 

 

 

Astragalo dragante

 

 

 

Astragalo dragante

© G. P. Madau 2007